Promotori

Gli enti pubblici, le università, le associazioni legate all’editoria, le biblioteche, possono sostenere il premio Asimov in maniera simbolica, come comunemente fatto per iniziative di carattere culturale, senza scopo di lucro e di interesse pubblico. Gli enti sostenitori vengono riconosciuti nei vari modi adottati per la diffusione del premio Asimov: sito web, comunicati, manifesti, opuscoli ecc., riportando il logo dell’ente che supporta l’iniziativa.

Per la quarta edizione 2019, oltre ai seguenti, si ringraziano anche: il Gruppo CICAP di Cosenza, il dipartimento di Fisica dell’Università di Pisa, il dipartimento di Ingegneria dell’Informazione e Scienze Matematiche dell’Università di Siena.
La principale forma di collaborazione al premio Asimov è rappresentata dal supporto organizzativo ed economico. In questo caso, l’istituzione ente o azienda e i suoi membri collaborano alla realizzazione di eventi di interesse per il Premio: partecipando in maniera attiva alle cerimonie di premiazione regionale o nazionale ovvero organizzando incontri tra i giovani e gli autori delle opere selezionate. Ai partner verrà riconosciuta ampia visibilità sul sito web.

Per la quarta edizione del 2019 si ringraziano anche: i Laboratori Nazionali del Gran Sasso, i Laboratori Nazionali del Sud (Sezioni di Bologna, Cagliari, Catania, Lecce, Napoli, Perugia e Pisa), il Centro Siciliano di Fisica Nucleare e Struttura della Materia. Il dipartimento di Fisica ed Astronomia dell’Università di Bologna, il dipartimento di Fisica dell’Università della Calabria,
Le aziende, le banche, le fondazioni possono sottoscrivere un contratto di sponsorizzazione versando una somma in denaro o fornendo a titolo gratuito un bene o un servizio, al fine di conseguire un beneficio d’immagine pubblicizzando il proprio marchio o logo.

Contribuisci anche tu al Premio Asimov